ANDI avvia la scissione dalla SISOPD

Andi, Prada: no a doppio invio dati Spesometro e Sistema Tessera Sanitaria_abusivi

ANDI ha avviato le procedure per la scissione dalla Società Italiana di Stomatologia Odontoiatria e Protesi Dentaria. La decisione è stata presa in seguito all’ufficializzazione della Legge Gelli, che esclude l’accreditamento per le società scientifiche che fanno anche attività sindacale.

Scindendo i rapporti con ANDI, la SISOPD, che rappresenta più del 30% degli esercenti, potrà continuare a svolgere il proprio lavoro.

Sempre per questo motivo è stata indetta un’Assemblea straordinaria il 27 gennaio 2018 a Roma, per deliberare in tempo utile il distacco di SISOPD e per predisporre il nuovo Statuto che andrà depositato presso il Ministero della Salute entro i termini previsti.

Pubblicità

«Invito tutti i Soci a partecipare alle Assemblee provinciali convocate in questi giorni – dichiara il Presidente Nazionale ANDI Gianfranco Prada – per eleggere i delegati all’Assemblea Nazionale del 27 gennaio p.v.. Sono sicuro che sarà ben compresa l’importanza di questo passaggio e non voglio dare credito a voci secondo le quali alcune Sezioni provinciali abbiano deciso di boicottare la partecipazione all’Assemblea del 27 gennaio, che dovrà deliberare sul progetto illustrato, con inconsistenti motivazioni pre-elettorali che mettono a repentaglio la stessa rappresentatività futura dell’Associazione in ambito culturale ma soprattutto sindacale. Se non si dovesse raggiungere il quorum necessario ricadrà su di loro la responsabilità di un possibile danno generale per l’intera professione esercitata in ambito libero-professionale.»

ANDI avvia la scissione dalla SISOPD - Ultima modifica: 2018-01-15T07:25:32+00:00 da redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome