63° Congresso scientifico ANDI, l’Odontoiatria torna in presenza

“Odontoiatria tra tecnologia e multidisciplinarietà” è il titolo del Congresso nazionale che ANDI ha organizzato nelle giornate del 24 e 25 settembre a Riccione. Il segretario culturale nazionale ANDI, Virginio Bobba, ne anticipa gli aspetti più significativi.

 

“Il Congresso scientifico nazionale di ANDI in questa edizione", spiega Virginio Bobba,  segretario culturale nazionale ANDI, "ospiterà in contemporanea anche il 3° Congresso scientifico nazionale ANDI con i giovani, con un tema congressuale molto ampio: “Odontoiatria tra tecnologia e multidisciplinarietà”, aspetti fondamentali non solo nell’odontoiatria ma, più in generale, in tutta la medicina.

Le nuove tecnologie digitali, sia diagnostiche che operative, ma anche l’utilizzo della telemedicina, fanno sapere i vertici di ANDI, stanno avendo una crescita esponenziale, tale da lasciarne presumere un ulteriore utilizzo futuro, superata la stringente esigenza emergenziale dovute alla pandemia, con nuovi sviluppi sull’affidabilità e sulla gestione di questi innovativi strumenti.

"Per quanto riguarda la multidisciplinarietà", afferma Bobba, "se l’odontoiatra affronta, nella sua pratica quotidiana, innumerevoli aspetti professionali dal punto di vista prettamente odontoiatrico, soprattutto in questo periodo è ulteriormente coinvolto negli ambiti internistici. Deve, infatti, sapersi destreggiare tra le situazioni più diverse come, ad esempio, pazienti diabetici o con patologie che possono interagire sulla prestazione odontoiatrica, anche solo a causa dell’assunzione di farmaci. Siamo convinti che il digitale rappresenterà un aspetto determinante nel futuro della professione, ma bisogna saper guidare l’innovazione tecnologica e c’è assoluto bisogno di una iniziale alfabetizzazione che consenta un utilizzo consapevole degli strumenti più all’avanguardia anche in campo odontoiatrico, così da aiutare l’odontoiatra ad avvicinarsi a queste apparecchiature correttamente".

Pubblicità

Il professionista, fa notare Bobba, deve poter ricevere le informazioni necessarie a valutare i fattivi ausili al suo lavoro, filtrando gli input commerciali che naturalmente provengono dalle aziende produttrici.

I valori deontologici, prima di ogni altra cosa

"Per consentire ai propri associati di maturare tali competenze", spiega Bobba, "ANDI intende affidarsi a rappresentanti di primissimo ordine della comunità scientifica, come la DDS (Digital Dentistry Society), affrontando adeguatamente gli aspetti tecnologici e dell’innovazione, e facendo in modo che siano i valori deontologici della professione a guidare questo cambiamento.

Restando nell’ambito dell’innovazione e delle relazioni congressuali, vorremmo evidenziare il ruolo che l’intelligenza artificiale riveste attualmente e sottolineare che tale ruolo è stato mutuato da altri settori, prevalentemente industriali e che, dunque, non prevedono il coinvolgimento di un paziente, aspetto che noi, invece, dobbiamo tenere assolutamente presente". Perché per un paziente, con le sue problematiche specifiche e le sue eventuali fragilità, l’interazione con l’odontoiatra diventa essenziale, così come fondamentali sono sempre gli aspetti deontologici ed etici.

Una ripartenza in tutti i sensi

Il 63° Congresso scientifico ANDI rappresenta una ripartenza non solo simbolica, trattandosi, per ANDI, del primo grande evento nazionale in presenza, post pandemia, che ovviamente si svolgerà nel rispetto di ogni normativa e con le limitazioni logistiche che la sicurezza ancora impone.

"In questo difficile periodo", conclude il segretario culturale nazionale ANDI, "la tecnologia ci ha supportato molto e permesso di realizzare web conference e webinar con modalità e riscontri che fino alla pandemia non sarebbero stati neppure immaginabili, ma l’evento in presenza mantiene un fascino ed una valenza diversi. Per questo, il Congresso riveste un ruolo di fondamentale importanza nella vita associativa, formativa e professionale, oltre che, come detto, di rilancio verso la normalità".

PER SAPERNE DI PIÙ

 

63° Congresso scientifico ANDI, l’Odontoiatria torna in presenza - Ultima modifica: 2021-07-09T09:50:27+00:00 da redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome