Un congresso che non si vedeva da tempo

“Innovazione, sostenibilità e stili di vita”, il congresso internazionale promosso da “Il Dentista Moderno” e svoltosi lo scorso 3 luglio, a Milano, ha lasciato il segno negli oltre 500 dentisti intervenuti ad assistere alle relazioni, tutte incentrate sui temi che più stanno a cuore ai liberi professionisti e ai giovani odontoiatri.

di Pierluigi Altea

Il Congresso internazionale promosso da “Il Dentista Moderno” e patrocinato da Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Milano, Società Italiana di Implantologia Osteointegrata (SIO), Collegio dei Docenti Universitari di discipline Odontostomatologiche (CDUO) e Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria dell’Università degli Studi di Milano), ha fatto centro. Ad assistere alle relazioni degli otto relatori di fama internazionale invitati a parlare (Francesca Vailati, Paulo Malo, Søren Jepsen, Silvia Scaglioni, Silvano Gallus, Nitzan Bichacho, Hugo De Bruyn e Christian Coachman) sono intervenuti circa 500 odontoiatri, oltre agli igienisti dentali coinvolti nella sessione parallela (coordinata da Annamaria Genovesi) dedicata a quest’altra figura dell’equipe odontoiatrica, centrale nella prevenzione e nella promozione dei corretti stili di vita, filo conduttore dell’intero simposio ispirato ai temi di Expo 2015. Ad animare la giornata di studio, nelle tre diverse sessioni (sostenibilità, stili di vita e innovazione), si sono alternati Sandro Siervo, Eugenio Romeo, Luigi Paglia, Dino Re e Tiziano Testori, membri, insieme ad Enrico Gherlone, del comitato scientifico di questo congresso che, nonostante si sia concluso già da alcune settimane, è ancora nell’aria e, a giudicare dall’interesse riscosso, vi rimarrà a lungo.

Un congresso che non si vedeva da tempo - Ultima modifica: 2015-07-17T11:08:59+00:00 da Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome