L’estetica dentale al giorno d’oggi è sempre più richiesta dai pazienti: il sorriso è un biglietto da visita e bisogna curarne l’immagine. Ecco che l’attenzione del clinico deve concentrarsi anche su un aspetto meno conosciuto dai pazienti: la funzione.
Costruire un sorriso estetico non deve compromettere la corretta funzionalità del sistema masticatorio e prima di qualsiasi spostamento, se pur minimo, si renderà necessaria una diagnosi dettagliata.
L’allineatore trasparente settoriale, con limitato spostamento dentale, permette di ottimizzare le grandi riabilitazioni occlusali e protesiche, migliorandone il risultato estetico.

Dottoressa Martina Villanova, odontoiatra specializzata in endodonzia, conservativa e protesi fissa

Per saperne di più sul funzionamento e sui vantaggi degli allineatori trasparenti settoriali, la dottoressa Martina Villanova, attraverso l'esposizione di un caso clinico, mostra come eseguire riabilitazioni estetiche post trattamento con allineatore trasparente settoriale e con faccette dirette in composito. La dottoressa Villanova si è laureata in Odontoiatria e protesi dentaria presso L’Universidad Alfonso X el sabio di Madrid e, negli anni, si è specializzata in Endodonzia, Conservativa e Protesi fissa. Attualmente si occupa di Protesi e Ortodonzia, presso lo Studio De Faveri a Castelfranco Veneto (TV).

Case report. In questo caso specifico, il paziente si presenta con un’esigenza estetica per migliorare l’allineamento e correggere le forme dei suoi denti del settore frontale. Perciò, si è deciso di limitarne i movimenti posteriori e correggerne i difetti estetici in modo conservativo, con faccette dirette in composito, grazie alla collaborazione con il collega, il dottor Matteo Salvato. Il primo step che permette di realizzare il piano di trattamento prevede il rilevamento dell’impronta digitale con lo scanner intraorale, la raccolta della documentazione fotografica intra ed extra orale e l’esecuzione di ortopantomografia ed rx telecranio.

 

Dopo un’attenta valutazione clinica e la raccolta della documentazione diagnostica si è proceduto con la compilazione della prescrizione e l’elaborazione del piano di trattamento digitale con allineatore trasparente settoriale, un approccio terapeutico che esegue minimi movimenti dentali nel settore di arcata compreso da 5 a 5 senza correzioni occlusali.

 

Gli obiettivi che il trattamento in questo caso clinico permette di raggiungere sono: un miglioramento dell’allineamento del settore frontale, una riabilitazione estetica con faccette dirette e la possibilità di modificare la forma dei denti da 1.3 a 2.3 attraverso faccette dirette con approccio no prep. Dunque, questo sistema permette di preparare il dente unicamente con sabbiatura e mordenzatura e stratificare le masse a mano libera, a partire da una ceratura, direttamente sugli elementi dentali.

Al termine della terapia ortodontica è stato consegnato al paziente un sistema di ritenzione per stabilizzare e mantenere la posizione raggiunta. In un piano di trattamento prevalentemente estetico, l’allineatore trasparente settoriale permette al medico di raggiungere risultati di alta qualità, mediante un approccio conservativo e con evidenti vantaggi in termini prognostici.

Per saperne di più: https://www.invisalign.it/gp/why-clear-aligners

Riabilitazioni estetiche minimamente invasive: il ruolo dell’allineatore trasparente settoriale - Ultima modifica: 2022-11-08T10:03:54+00:00 da Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome