Posizionare i bracket ortodontici con fonti di luce ad alta intensità

Nonostante l’utilizzo della terapia ortodontica con allineatori trasparenti stia costantemente aumentando, i casi risolti con la convenzionale terapia ortodontica fissa rappresentano ancora la maggior parte dei trattamenti utilizzati.
L’efficacia dell’ortodonzia è strettamente affidata a un corretto posizionamento e a un ancoraggio stabile dei bracket. Il debonding di questi causa un aggravio nei tempi operativi, costringendo ad ulteriori sedute il clinico e rischiando di prolungare i tempi necessari per la correzione ortodontica richiesta.

I bracket vengono solitamente cementati con resine composite da fotopolimerizzare così da mantenere tempi di lavoro relativamente lunghi, utili per posizionarli al meglio.

Questo contenuto è riservato ai membri DM Club.

Fai parte del DM Club?

Accedi per visualizzare il contenuto

Hai dimenticato la password?

Non sei ancora iscritto?

clicca ed entra nel club

Sei abbonato a Il Dentista Moderno ma non hai mai effettuato l’accesso all’area DM Club?

Registrandoti qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento, entrerai a far parte del DM Club ed entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@tecnichenuove.com

Posizionare i bracket ortodontici con fonti di luce ad alta intensità - Ultima modifica: 2019-11-04T16:29:25+00:00 da monicarecagni
Posizionare i bracket ortodontici con fonti di luce ad alta intensità - Ultima modifica: 2019-11-04T16:29:25+00:00 da monicarecagni
Posizionare i bracket ortodontici con fonti di luce ad alta intensità - Ultima modifica: 2019-11-04T16:29:25+00:00 da monicarecagni
Posizionare i bracket ortodontici con fonti di luce ad alta intensità - Ultima modifica: 2019-11-04T16:29:25+00:00 da monicarecagni

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome