Nuove misure di sicurezza per studi medici e odontoiatrici

Dal 25 marzo entrerà in vigore il Decreto legislativo 19/2014 sulla prevenzione di ferite da taglio o da punta nel settore ospedaliero e sanitario che recepisce la direttiva europea sull’uso di taglienti e pungenti e impone nuove misure di sicurezza a studi medici e odontoiatrici.

In occasione delle giornate organizzate da ANDI per i Formatori sulla sicurezza nei luoghi di lavoro si è proceduto a un’attenta analisi del nuovo Decreto. Nel corso di tale analisi è emerso che oltre l’85% dei presenti, in accordo con quanto sostenuto da sempre da ANDI, ritiene che sia il datore di lavoro a dover stabilire o meno l’obbligo di sorveglianza sanitaria dei dipendenti, in seguito a una corretta valutazione dei rischi presenti nello studio. ANDI e CAO si erano impegnate già all’uscita della bozza del testo presentando delle richieste in merito al mantenimento dell’importanza della figura del datore di lavoro nella sorveglianza sanitaria dello studio, accolte dalle Commissioni XI e XII del Senato, ma di cui non è stato tenuto conto nel corso della stesura del Decreto lgs. 19/2014.

ANDI si impegna a portare avanti la posizione assunta in merito al decreto, aprendo un dialogo con Ministero della Salute, Ministero del Lavoro e Assessorati Regionali della Salute, ma nel frattempo i datori di lavoro dovranno aggiornare il Documento di Valutazione dei rischi e fornire le nuove indicazioni ai lavoratori. Entro il 25 marzo ANDI trasmetterà la documentazione necessaria, che dovrà essere compilata non oltre trenta giorni dall’entrata in vigore del nuovo Decreto.

Pubblicità

Leggi il testo integrale del Decreto legislativo 19/2014 >>

Nuove misure di sicurezza per studi medici e odontoiatrici - Ultima modifica: 2014-03-20T09:02:29+00:00 da Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome