La detersione del sistema dei canali radicolari Premium

La causa principale del fallimento endodontico è la persistenza di microrganismi nel sistema canalare. Recenti pubblicazioni hanno riportato che la percentuale di fallimento di un trattamento iniziale è compresa tra il 14% e il 16%. Parte di questi fallimenti deriva dal fatto che alcune colonie batteriche si possano annidare in aree non toccate dagli strumenti endodontici e dagli irriganti, come istmi, canali laterali e ramificazioni apicali.
I batteri che determinano infezioni persistenti possono essere identificati come quelli presenti nel canale al momento dell’otturazione.
La tassonomia dei batteri è un fattore discriminante per lo sviluppo o la persistenza di infezioni apicali.
Tali infezioni si manifestano solo nel momento in cui la carica batterica superi la soglia di difesa dell’ospite. Un trattamento efficace riduce le popolazioni batteriche e favorisce la guarigione.

L’irrigazione concorre alla rimozione di batteri, residui di tessuto pulpare, smear layer e detriti dal sistema dei canali radicolari. Il ruolo della disinfezione canalare nella buona riuscita della terapia endodontica è supportato dalla letteratura, che riporta come né la sagomatura né l’otturazione canalare siano in grado di garantire una riduzione della carica batterica sufficiente per il successo a lungo termine della terapia endodontica.

Questo contenuto è riservato agli abbonati al Dentista Moderno.

Abbonati e continua a leggere su DM Club, l'area premium del Dentista Moderno

Fai già parte del DM Club?
La detersione del sistema dei canali radicolari - Ultima modifica: 2020-02-11T11:33:04+00:00 da monicarecagni

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome