Il passaggio generazionale spiegato agli odontoiatri da Andi Lombardia

Il passaggio generazionale è il tema promosso dal Dipartimento regionale Andi Lombardia che invita gli odontoiatri a partecipare a un convegno per discutere, col supporto di numerosi esperti, come gestire la transizione della libera professione odontoiatrica.

Alla vigilia dell'evento che si svolgerà sabato 7 marzo 2020 a Milano, presso l'Hotel Barcelò, abbiamo incontrato uno degli organizzatori, Giorgio Costenaro, vicepresidente vicario del Dipartimento regionale Andi Lombardia e vicepresidente di Confprofessione Lombardia, da tempo in prima linea nel denunciare i danni che un mancato passaggio generazionale comporterebbe alla classe odontoiatrica e ai cittadini.

La "desertificazione degli studi", un fenomeno preoccupante

Giorgio Costenaro, vicepresidente vicario del Dipartimento Andi Lombardia e vicepresidente di Confprofessioni Lombardia, da tempo in prima linea per promuovere il "passaggio generazionale" nel mondo della libera professione odontoiatrica.

"È dal 2014 che mi sto occupando di questo problema", dice Giorgio Costenaro, "conosco bene il tema e la gravità del fenomeno: stiamo andando verso quella che si potrebbe definire "desertificazione degli studi", perché molti professionisti, giunti alla pensione, chiudono il proprio ambulatorio odontoiatrico, anziché cederlo ai giovani. D'altro canto, i giovani sono sempre meno attratti dall'idea di diventare titolari, per svariate ragioni, tra cui la burocrazia di cui lamentano l'eccessivo peso, ma non solo".

Come gestire il passaggio generazionale

Ecco perché il Dipartimento Andi Lombardia si sta interessando a questo fenomeno e alle soluzioni che gli esperti invitati a parlare cercheranno di illustrare nel corso del convegno. "Abbiamo studiato un programma con un taglio pragmatico, in pieno stile lombardo", scherza Costenaro che invece appare serio quando pensa al futuro dell'odontoiatria, "perché vogliamo che i dentisti, dopo la giornata di studio, tornino a casa con le idee più chiare sulle opportunità che il passaggio generazionale può offrire agli odontoiatri senior e ai giovani".

Un panel ricco di esperti

"Con l'ausilio di notai e commercialisti", fa sapere Costenaro, "ci interrogheremo sulle governance delle StP (società tra professionisti) e delle Srl (società a responsabilità limitata), nonché dei loro perimetri amministrativi. Con un consulente del lavoro, parleremo dei contratti  Aso (Assistenti di studio odontoiatrico) e Cso (Collaboratori di studio odontoiatrico). Mentre con alcuni docenti dell'Università Bocconi di Milano e con gli esperti di Aula 41, società di consulenza specializzata nel passaggio generazionale degli studi odontoiatrici, affronteremo il tema del cosiddetto "passaggio generazionale" da un punto di vista culturale, oltre che pratico, con esempi concreti".

"Invito tutti gli odontoiatri ad intervenire all'evento, che gode del patrocinio di Confprofessioni ed è  anche valido anche ai fini Ecm (6,3 crediti, conclude Costenaro, "ma anche ad animare le due tavole rotonde in programma, una è prevista al mattino, l'altra nel pomeriggio. Vogliamo stimolare i partecipanti al dialogo, sicuri di poter offrire un servizio sia all'odontoiatra di mezza età, il cosiddetto professionista senior, che spesso ha mille dubbi su cosa fare del proprio studio una volta raggiunta la quiescenza, sia ai giovani. Dalla viva voce degli esperti invitati a parlare, i giovani potranno trarre utili indicazioni su come sfruttare al meglio il passaggio generazionale e costruire, su solide basi, il proprio futuro che poi è anche il futuro dell'odontoiatria".

Il passaggio generazionale spiegato agli odontoiatri da Andi Lombardia - Ultima modifica: 2020-02-14T09:26:45+00:00 da Pierluigi Altea
Il passaggio generazionale spiegato agli odontoiatri da Andi Lombardia - Ultima modifica: 2020-02-14T09:26:45+00:00 da Pierluigi Altea
Il passaggio generazionale spiegato agli odontoiatri da Andi Lombardia - Ultima modifica: 2020-02-14T09:26:45+00:00 da Pierluigi Altea

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome