Fake news in medicina: continua la diffusione su internet

DM_il dentista moderno_Enpam e FNOMCeO una rubrica per smascherare le fake news

Anche durante l’anno appena concluso, le fake news sono state uno dei peggiori nemici della medicina. Dai vaccini che causano l’autismo, ai noodle precotti che aumentano il rischio di cancro. Dai Big Pharma che tengono nascoste le cure per i tumori, allo zenzero che avrebbe proprietà curative migliori anche della chemioterapia.

A quanto pare, anche nel 2019 le teorie complottistiche della medicina hanno trovato terreno fertile.

È quanto emerso da un’indagine della NBC News, che ha analizzato le reazioni della popolazione alle fake news che circolano sul web (prendendo in considerazione solamente quelle che generavano minimo 25mila reazioni tra click, condivisioni, commenti e like). Ben l’80% della popolazione usa internet per cercare informazioni sulla salute, e Facebook sarebbe la piattaforma più utilizzata per diffondere e condividere notizie false, che spesso, in breve tempo, diventano virali e difficili da combattere.

Pubblicità

 

Fake news in medicina: continua la diffusione su internet - Ultima modifica: 2020-01-07T07:32:10+00:00 da redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome