La consulenza protesica pone spesso il paziente di fronte a una grande quantità di informazioni, difficile da comprendere e da gestire correttamente. D'altro canto, sovente anche per l'odontoiatra è complicato comunicare e suggerire una soluzione anziché un'altra. Un recente studio, pubblicato su Clinical Oral Investigation, ha analizzato i benefici apportati dagli ausili decisionali, cartacei o informatizzati, nella pratica clinica. Gli autori della ricerca, uno studio randomizzato controllato, afferiscono alla Goethe University Frankfurt e alla University Hospital Würzburg (Germania), e alla  Stony Brook School of Dental Medicine di New York.

Uno studio sugli ausili decisionali

I ricercatori hanno esaminato l'impatto di diversi strumenti decisionali per i pazienti durante le consulenze protesiche. I partecipanti sono stati divisi in tre gruppi: uno senza ausili decisionali, un altro con un ausilio cartaceo e un terzo con un ausilio basato su software. Gli autori dello studio hanno reclutato complessivamente settantacinque pazienti. Dopo ogni consulenza, hanno valutato sei aspetti chiave insieme al tempo impiegato.

I risultati osservati

Il gruppo che ha utilizzato l'ausilio basato su software ha mostrato il più alto livello di soddisfazione, con una significativa differenza rispetto al gruppo di controllo. Il gruppo con l'ausilio cartaceo ha riportato valutazioni simili al gruppo di controllo su alcuni aspetti valutati, ma con alcune differenze. In sintesi, entrambi gli ausili hanno dimostrato di essere utili durante le consulenze protesiche. Tuttavia, l'ausilio basato su software ha portato a un miglioramento significativo della soddisfazione dei pazienti, perché più chiare risultavano le spiegazioni ricevute.

Un aiuto anche psicologico

Questi risultati suggeriscono che, sebbene entrambi gli ausili siano raccomandabili, l'implementazione di un software specifico potrebbe garantire risultati migliori e risparmi di tempo nelle consulenze protesiche. Inoltre, lo studio sottolinea l'importanza di adottare strumenti che agevolino la condivisione delle decisioni durante le consulenze protesiche. Considerando l'elevata quantità di informazioni che i pazienti devono elaborare in tali contesti clinici, per giunta in condizioni psicologiche non sempre ottimali.

Consulenza protesica, come aiutare i pazienti a decidere meglio - Ultima modifica: 2023-12-05T10:53:57+00:00 da Pierluigi Altea
Consulenza protesica, come aiutare i pazienti a decidere meglio - Ultima modifica: 2023-12-05T10:53:57+00:00 da Pierluigi Altea

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome