Il colore in odontoiatria estetica: percezione e strumenti di standardizzazione

Il successo di un restauro in odontoiatria estetica viene determinato sulla base dei risultati funzionali ed estetici. Per ottenere una riabilitazione soddisfacente è necessario centrare alcuni obiettivi determinanti, senza i quali non si raggiungerà una corretta integrazione. Tra questi, di primaria importanza è la scelta del colore. Solitamente l’odontoiatra, o il tecnico in fase di realizzazione protesica, cerca di ottenere il mimetismo del restauro tramite la combinazione di più colori e masse.

Questo contenuto è riservato ai membri DM Club.

Fai parte del DM Club?

Accedi per visualizzare il contenuto


 

 

 

 

 

 

 

 

Hai dimenticato la password?

Non sei ancora iscritto?

clicca ed entra nel club

Sei abbonato a Il Dentista Moderno ma non hai mai effettuato l’accesso all’area DM Club?

Registrandoti qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento, entrerai a far parte del DM Club ed entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@tecnichenuove.com

Il colore in odontoiatria estetica: percezione e strumenti di standardizzazione - Ultima modifica: 2020-01-22T14:39:53+00:00 da monicarecagni
Il colore in odontoiatria estetica: percezione e strumenti di standardizzazione - Ultima modifica: 2020-01-22T14:39:53+00:00 da monicarecagni
Il colore in odontoiatria estetica: percezione e strumenti di standardizzazione - Ultima modifica: 2020-01-22T14:39:53+00:00 da monicarecagni
Il colore in odontoiatria estetica: percezione e strumenti di standardizzazione - Ultima modifica: 2020-01-22T14:39:53+00:00 da monicarecagni

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome