Non bisogna mai dare per scontata nessuna informazione da dare ai propri pazienti! Un indagine condotta di recente ha evidenziato ch 6 persone su 10 ritengono che gli antibiotici agiscano anche sui virus e siano in grado di debellarli; è da considerare anche il dato sull’interruzione dell’assunzione: il 20% degli intervistati ritiene che sia sufficiente sentirsi meglio per smettere di prendere l’antibiotici.

A mettere in luce la poca conoscenza sul tema è un sondaggio commissionato a Eurobarometer dalla Commissione Europea. Il report, si legge sul portale web dell’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) su cui oggi sono stati pubblicati i dati, “mette in luce la scarsa consapevolezza relativa agli effetti derivanti dall’uso degli antimicrobici”.
Più di un terzo degli europei, secondo il sondaggio, ha assunto antibiotici nei dodici mesi precedenti l’indagine. Ma allo stesso tempo la conoscenza del meccanismo d’azione di questi farmaci rimane bassa.

Eppure Nel 94% dei casi l’antibiotico è stato prescritto da un medico e quindi questo dovrebbe aver spiegato le modalità d’assunzione e gli effetti desiderati e  che ci si può attendere dall’utilizzo del farmaco.

Pubblicità

Ecco perchè un consiglio che può sembrare banale, ma da tenere sempre a mente, è di non dare per scontato che i pazienti possiedano le conoscenze sufficienti a gestire una terapia antibiotica, informarli sempre in modo completo è senza dubbio la strada migliore per formare una popolazione sempre più competente e attenta alla proprio salute.

 

Antibiotici: bisogna dare maggiori informazioni ai pazienti - Ultima modifica: 2016-07-04T07:04:29+00:00 da redazione

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome