CONDIVIDI
DM_il dentista moderno_ LEA, Livelli Essenziali di Assistenza ANDI Gianfranco Prada salute sanità cure, pazienti tutela della salute odontoiatria odontoiatri

Gravi irregolarità nel mondo della sanità italiana. Una 49enne di Pescara è riuscita a lavorare in
ospedale per più di un mese fingendosi un’infermiera laureata. Scoperta infine dai carabinieri
della stazione di Pescara Colli, la donna è stata immediatamente denunciata per esercizio abusivo
della professione e per falso materiale.
Il tutto ha avuto inizio il 1 luglio scorso, quando la finta infermiera è stata assunta presso l’ospedale
di Pescara. Solo dopo più di un mese, il 10 agosto, un membro della Federazione Nazionale Collegi
Infermieri ha notato alcune irregolarità nella documentazione presentata dalla donna e ha contattato
i militari. Sono così scattate le indagini che hanno portato all’allontanamento della truffatrice. La
donna aveva infatti abilmente falsificato i documenti che attestavano l'iscrizione al Collegio degli
infermieri di Roma e il conseguimento della laurea all'Università D'Annunzio di Pescara-Chieti.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO