CONDIVIDI
Programma Post-graduate in parodontologia

Il Programma Post-graduate in Parodontologia promosso dall’Università degli Studi di Torino è il primo e l’unico in Italia ad avere ottenuto, lo scorso ottobre, l’accreditamento dalla Federazione europea di Parodontologia (EFP).

Il percorso di studi dura tre anni, prevede una frequenza giornaliera a tempo pieno in accordo con le linee guida della EFP e consente di ottenere, al termine del biennio, il titolo di Master di II livello in Parodontologia; quello di Master di II livello in Bioingegneria dento-parodontale al termine del terzo anno è invece dedicato interamente ai temi inerenti all’implantologia rivolta al trattamento di pazienti con esiti di malattia parodontale.

Mario Aimetti, presidente della Società Italiana di Parodontologia e Implantologia, Direttore del Reparto di Parodontologia presso la C.I.R. Dental School (Diretta dal Professor S. Carossa) del Dipartimento di Scienze Chirurgiche dell'Università degli Studi di Torino, nonché Direttore del percorso di Alta Formazione in Parodontologia di cui è stato il principale fautore.
Mario Aimetti, presidente della Società italiana di parodontologia e implantologia (Sidp), è direttore del Reparto di Parodontologia presso la CIR Dental School dell’Università degli Studi di Torino, nonché direttore del percorso di Alta Formazione in Parodontologia di cui è stato il principale fautore.

I posti disponibili ogni anno sono solo soltanto quattro, per assicurare un rapporto più stretto con i docenti del corso, ulteriore garanzia dunque della qualità didattica di cui possono beneficiare gli studenti, come spiega Mario Aimetti, presidente della Società italiana di parodontologia e implantologia (Sidp), direttore del Reparto di Parodontologia presso la CIR Dental School (diretta dal professor S. Carossa) del Dipartimento di Scienze chirurgiche dell’Università degli Studi di Torino, nonché direttore del percorso di Alta Formazione in Parodontologia di cui è stato il principale fautore.

Un corso costruito intorno agli standard europei

La bella notizia è giunta lo scorso ottobre, quando la EFP ha dato parere positivo alla richiesta di accreditamento avanzata dall’Università degli Studi di Torino per il Programma Post-graduate in Parodontologia. “In realtà, circa vent’anni fa”, racconta Mario Aimetti, “era stata la stessa EFP a chiedere all’Italia di adoperarsi per cercare di costruire una scuola di parodontologia con certi requisiti di qualità che la Federazione aveva già fissato da tempo. Criteri, standard stabiliti dalla Federazione Europea di Parodontologia, che oggi conta oltre 30 società scientifiche associate, inclusa la Sidp, e che hanno ispirato le 15 scuole riconosciute dalla stessa EFP sparse un po’ in tutto il mondo: gli stessi che abbiamo usato per costruire il nostro Programma Post graduate in Parodontologia”.

Un risultato importante, raggiunto però per gradi

“Il progetto parte da lontano, nel 2004 quando istituii un Master in Parodontologia”, racconta Aimetti, “poi, nel 2010, quando ebbi la possibilità di realizzare un nuovo piano di studi per questo corso, grazie al supporto della direzione del CIR Dental School Torino che ha sempre creduto in questo progetto e delle strutture avanzate a disposizione, ideai il nuovo percorso creato sul modello della EFP. Ci sono voluti un po’ di anni per fare “crescere” il corpo docente e mettere in atto la nuova didattica con i nuovi programmi, ma alla fine ce l’abbiamo fatta, abbiamo raggiunto l’obiettivo”.

Due master, un solo percorso per un titolo unico

L’Università degli Studi di Torino, in accordo con il Collegio Docenti, rilascia due titoli di studio ai discenti di questo Programma Post graduate. “Alla fine del biennio gli studenti ottengono il titolo di Master di II livello in Parodontologia”, spiega Aimetti, “mentre a conclusione del terzo il Master in II livello in Bioingegneria dento-parodontale che consente ai più meritevoli di accedere ad un altro esame, questa volta con il board della FEP e ottenere un Certificate ad hoc, titolo molto prestigioso e riconosciuto a livello europeo”.

I numeri del Programma Post graduate in Parodontoloigia

Se si considera che in alcune scuole di parodontologia accreditate alla EFP accedono 5-6 studenti all’anno e in altre anche solo 2, ad anni alterni, il Programma Post graduate in Parodontologia dell’Università degli Studi di Torino non fa eccezione, anzi conferma la filosofia che orienta questo percorso di studi. “Accogliamo solo 4 studenti all’anno”, dice Aimetti, “perché se fossero di più non saremmo in grado di rispettare gli standard di qualità richiesti, che si basano tra le altre cose anche sul numero di interventi chirurgici che ciascun discente deve fare nell’arco dei tre anni: dovendone eseguire circa 150, sotto la guida di un tutor, si comprende l’impegno non trascurabile richiesto agli studenti che devono frequentare a tempo pieno, ma anche dei docenti impegnati nella supervisione “.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO