La toppa e il buco Free

Un vecchio detto popolare ritiene che a volte sia meglio astenersi dall’intervenire, la toppa è peggio del buco. Ecco, in campo medico l’astensione non è propriamente vista di buon occhio dal punto di vista deontologico, ma certo è che laddove subentri ostinazione e caparbietà nelle cure la professionalità dell’operatore deve imporre un cambio di strategia e, se necessario, un esame di coscienza che possa, sempre in considerazione della tutela della salute fisica e psico-fisica del paziente, anche far optare per una ammissione di incapacità con conseguente affido dello stesso a chi maggiormente competente in materia.

Il caso

Una ragazzina ha un incidente. Si rovina il sorriso ma viene prontamente affidata alle cure della Divisione di Odontoiatria di un noto Ospedale per rimediare alle conseguenze del sinistro. E invece…
E invece per undici lunghi anni la piccola (che festeggia la sentenza di Cassazione ormai maggiorenne!) sopporta lunghe trasferte con i genitori per sottoporsi a cure odontoiatriche/ortodontiche che nulla hanno di riparatorio rispetto al danno subito a seguito dell’incidente, tanto da sentirsi autorizzata a citare per danni proprio l’Azienda Sanitaria Locale, intervenuta in suo soccorso (e mal gliene incolse).

Continua a leggere su DM Club,
la sezione premium de Il Dentista Moderno

Registrati al sito e accedi subito ad una selezione di articoli free come questo, indicati con il logo DM CLUB Free Premium CREA UN ACCOUNT

Fai già parte del DM Club?

Abbonati a Il Dentista Moderno per accedere a tutti gli altri contenuti e vantaggi riservati agli abbonati.

La toppa e il buco - Ultima modifica: 2021-09-27T17:40:12+00:00 da monicarecagni

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome