La malattia di Kawasaki: manifestazioni orali in primo piano

Maria Giulia Nosotti1
Cinzia Casu2
Luca Viganò3
1 Igienista dentale, Libero professionista, Piacenza
2 Odontoiatra, Libero professionista, Cagliari, presidente AIRO
3 Odontoiatra, Dipartimento di Radiologia, San Paolo Dental Building, Università degli Studi di Milano

 

La malattia di Kawasaki, descritta per la prima volta nel 1967 dal dottor Tomisaku Kawasaki, si presenta come una vasculite sistemica acuta, la quale può colpire in modo aggressivo vasi di piccolo e medio calibro, come quelli del distretto oro-faringeo. Questa malattia si può presentare nei bambini al di sotto dei 5 anni, specialmente nel terzo anno di età, e può essere classificata in due gruppi: tipico e atipico. L’eziologia della patologia è ancora poco compresa, ma una corretta diagnosi seguita da follow-up regolari risultano importanti per prevenire complicazioni associate alla patologia1.


 

 

Questo contenuto è riservato ai membri DM Club.

Fai parte del DM Club?

Accedi per visualizzare il contenuto


 

 

 

 

Hai dimenticato la password?

Non sei ancora iscritto?

clicca ed entra nel club

Sei abbonato a Il Dentista Moderno ma non hai mai effettuato l’accesso all’area DM Club?

Registrandoti qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento, entrerai a far parte del DM Club ed entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@tecnichenuove.com

La malattia di Kawasaki: manifestazioni orali in primo piano - Ultima modifica: 2020-02-21T10:35:59+00:00 da monicarecagni
La malattia di Kawasaki: manifestazioni orali in primo piano - Ultima modifica: 2020-02-21T10:35:59+00:00 da monicarecagni
La malattia di Kawasaki: manifestazioni orali in primo piano - Ultima modifica: 2020-02-21T10:35:59+00:00 da monicarecagni
La malattia di Kawasaki: manifestazioni orali in primo piano - Ultima modifica: 2020-02-21T10:35:59+00:00 da monicarecagni

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome