Fatture elettroniche nuove modalità di riscossione dell’imposta di bollo

L’imposta di bollo va sempre assolta su ogni fattura medica, nel caso in cui la stessa sia esente da Iva ai sensi dell’articolo 10, comma 1, n. 18 del DPR n. 633/1972, e di importo superiore a 77,47  euro. E il soggetto tenuto all’applicazione del contrassegno è colui che emette il documento fiscale.

Marco Cremonesi commercialista, Milano

Con l’introduzione dall’1 gennaio 2019 della fatturazione elettronica, una delle principali questioni sollevate dai professionisti, e dai loro clienti, riguardava la modalità di corresponsione dell’imposta di bollo sulle fatture in esenzione IVA o recanti prestazioni non soggette ad IVA per importo superiore ad Euro 77,47.

Questo contenuto è riservato ai membri DM Club.

Fai parte del DM Club?

Accedi per visualizzare il contenuto

Hai dimenticato la password?

Non sei ancora iscritto?

clicca ed entra nel club

Sei abbonato a Il Dentista Moderno ma non hai mai effettuato l’accesso all’area DM Club?

Registrandoti qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento, entrerai a far parte del DM Club ed entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@tecnichenuove.com

Fatture elettroniche nuove modalità di riscossione dell’imposta di bollo - Ultima modifica: 2019-06-17T10:58:18+00:00 da monicarecagni
Fatture elettroniche nuove modalità di riscossione dell’imposta di bollo - Ultima modifica: 2019-06-17T10:58:18+00:00 da monicarecagni
Fatture elettroniche nuove modalità di riscossione dell’imposta di bollo - Ultima modifica: 2019-06-17T10:58:18+00:00 da monicarecagni
Fatture elettroniche nuove modalità di riscossione dell’imposta di bollo - Ultima modifica: 2019-06-17T10:58:18+00:00 da monicarecagni

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome