Autodeterminazione, attività sanitaria e obbligo di informare

Il fatto che da mesi ormai non si parli che di “autodeterminazione” lascia comprendere come il problema sia particolarmente sentito non solo dai pazienti ma anche, e soprattutto, dai medici e dagli odontoiatri, nella speranza che siano presto dissipate pericolose incertezze ed evitate fumose condanne.

Ancora la Cassazione interviene sul tema autodeterminazione, stavolta spaziando dall’obbligo di informare a quello di espletare in modo corretto l’attività sanitaria in senso tecnico, collegandone i lembi in un abbraccio indissolubile.

Questo contenuto è riservato ai membri DM Club.

Fai parte del DM Club?

Accedi per visualizzare il contenuto

Hai dimenticato la password?

Non sei ancora iscritto?

clicca ed entra nel club

Sei abbonato a Il Dentista Moderno ma non hai mai effettuato l’accesso all’area DM Club?

Registrandoti qui con la stessa e-mail utilizzata per la sottoscrizione del tuo abbonamento, entrerai a far parte del DM Club ed entro 24 ore verrai abilitato automaticamente alla consultazione di tutti i contenuti riservati agli abbonati.

Per qualsiasi problema scrivi a abbonamenti@tecnichenuove.com

Autodeterminazione, attività sanitaria e obbligo di informare - Ultima modifica: 2020-03-31T11:08:44+00:00 da monicarecagni
Autodeterminazione, attività sanitaria e obbligo di informare - Ultima modifica: 2020-03-31T11:08:44+00:00 da monicarecagni
Autodeterminazione, attività sanitaria e obbligo di informare - Ultima modifica: 2020-03-31T11:08:44+00:00 da monicarecagni
Autodeterminazione, attività sanitaria e obbligo di informare - Ultima modifica: 2020-03-31T11:08:44+00:00 da monicarecagni

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome