Il sito Web è diventato uno strumento di comunicazione fondamentale anche per gli studi odontoiatrici. Per essere rintracciato online e acquisire nuovi pazienti è importante risultare tra i primi risultati nei motori di ricerca: portare quindi “traffico organico” sul tuo sito. Come fare?

Ecco alcuni consigli, proposti da Incomedia, azienda italiana che ha sviluppato il WebSite X5 – raffinata soluzione software per creare siti Web – capace di garantire semplicità d’utilizzo e il conseguimento di risultati professionali.

Da Neil Patel, esperto di marketing online, a Brian Dean di Backlinko, professionista SEO, sino al team della piattaforma social Buffer, per avere successo con un sito è necessario attrarre visitatori con contenuti unici e utili, che vengono citati e linkati in rete. Insomma, contenuti accattivanti, di cui la gente parla. Articoli, video, informazioni utili, ma anche strumenti per richiedere informazioni o fissare visite online.

Come posizionare meglio un sito Web?

Come creare contenuti accattivanti?

I social media generano visite al mio sito?

SEO: come raggiungere le prime posizioni all’interno delle ricerca organica di Google

Uberto Picardo, odontoiatra di Genova

Perché un dentista dovrebbe fare SEO? Perché produce risultati concreti. Lo conferma Uberto Piccardo, odontoiatra di Genova, che è riuscito a ottimizzare il suo sito da solo combinando la ricerca di parole chiave con volumi di traffico interessanti all’utilizzo delle funzioni SEO integrate in WebSite X5, il programma con cui ha realizzato il suo sito Web.

Attualmente con il sito del suo studio è presente in quarta posizione nella SERP “dentista genova”. Infatti lui stesso dice: «Creare un sito è il primo passo, ma non basta. Bisogna avere uno strumento potente per posizionarlo. Io ho iniziato per curiosità, non ne sapevo nulla di SEO. Oggi, a 10 anni di distanza, il 60% delle prime visite arriva dal mio sito Web».

Compilare i campi Tag Title e Description con le parole chiave giuste è essenziale per fornire le informazioni di cui Google, Bing e gli altri motori di ricerca hanno bisogno per indicizzare le pagine di un sito. Il metodo CTR Magnet proposto da Brian Dean aiuta a scalare in fretta la SERP di Google, e si basa su tre semplici passi:

Step 1: cercare gli annunci AdWords e trovare le chiavi di ricerca sulle quali posizionarsi.
Step 2: includere parole e frasi presenti negli annunci di AdWords nei Title e Description Tag.
Step 3: ottenere più click e posizionarsi più in alto nella SERP.


Contenuti: che cosa può differenziare e far spiccare la tua comunicazione

Ci sono modi semplici per incrementare traffico senza usare la SEO? Secondo l’esperto di web marketing Neil Patel sì. Il suo consiglio è di scrivere sugli argomenti di cui più si parla nel Web. Meglio ancora se si tratta di argomenti “caldi” per gli influencer, ossia i VIP della rete che hanno un seguito di migliaia di utenti.

Come si scelgono gli argomenti giusti? Per scoprire quali sono i temi più discussi nel Web, il tool PRO da utilizzare è Buzzsumo. Per fare una verifica, inserisci un argomento nella barra di ricerca. Otturazioni, devitalizzazioni, estetica del sorriso? Igiene orale, implantologia? Il tool elencherà chi ha già pubblicato sul tema e quante condivisioni ha ricevuto. Leggi gli articoli più condivisi e individua i social network su cui il tema è stato più popolare: questo servirà a individuare le piattaforme migliori per creare “buzz”, ossia far parlare di te.
Secondo una ricerca effettuata da Buzzsumo e Moz su oltre1 milione di post online, gli articoli oltre le 1.000 parole ottengono più condivisioni e backlink rispetto ad altri.

In sostanza, pubblica con minore frequenza articoli utili e ricchi di spunti, piuttosto che tanti articoli corti ma di scarso valore per gli utenti.

Pubblica non solo articoli, ma video e immagini, perché anche l’occhio vuole la sua parte. E scegli bene design e palette colori  quando progetti il tuo sito, se vuoi aumentare le visite.

Social: ottimizzarne l’utilizzo per raggiungere obiettivi di visibilità

Pubblicare i contenuti sul sito non basta. Il Web è un’opportunità di scambio incredibile.

Anche se da una ricerca di GetApp, piattaforma di recensioni social di software, è emerso che solo un piccolo imprenditore su 4 ritiene che Facebook non sia efficace nel portare traffico organico sul proprio sito web aziendale, rinunciare a tenere aperta questa opportunità può rivelarsi un errore.
Il consiglio migliore, specie se gestisci tutto da solo, è scegliere un obiettivo preciso per ciascun canale social e individuare i parametri per valutare se i risultati premiano gli sforzi.

Conclusioni

Creare un sito è il primo passo, ma non è sufficiente. Bisogna saper attirare le visite e posizionarlo bene.  Aumentare traffico organico è una sfida appassionante, davvero. L’ottimizzazione SEO dà ottimi risultati quando lavora su nicchie specifiche, come il settore odontoiatrico.

Non rinunciare quindi a potenziali nuovi contatti e prime visite, ma prova a intercettarli!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here