CONDIVIDI

L’odontoiatria pediatrica è stato il tema che ha animato il 39° Incontro Culturale LEOCLUB, che si è svolto presso l’ISO (Istituto Studi Odontoiatrici) Centro formazione della Leone SpA. Organizzato da Leone SpA, patrocinato da SIDO, ANDI, AIO e Collegio dei Docenti Universitari di Discipline Odontostomatologiche, l’evento ha ospitato lo Spring Meeting SIOI 2018 creando così una produttiva sinergia in ortodonzia pediatrica. Sul palco si sono alternati speaker nazionali e internazionali di alto profilo – dai dottori Roberto Ferro (“L’ortodonzia pediatrica: perché e a chi conviene?”), Vincenzo Quinzi (“L’affollamento perché e come trattare in dentatura mista la forma di malocclusione più frequente?”), Matteo Beretta e Fabio Federici Canova (“Spazio… c’è ancora distinguo tra odontoiatra pediatrico e ortodontista?), alla dr.sa Valentina Lanteri (“L’espansione del palato: perché rapida?”) ai professori Giuseppe Marzo (“Si può prevenire l’inclusione del canino?”) e Lorenzo Franchi (“Quando è giusto definire early treatment quello delle III Classi?”) – i quali, attraverso le loro relazioni, hanno cercato di rispondere alle domande più comuni che l’odontoiatra e l’ortodontista si pongono ogni giorno quando approcciano un bambino nei suoi primi 10 anni di vita. Un evento di alto livello formativo che ha riscosso un significativo successo di pubblico con oltre 400 partecipanti durante il quale è stata evidenziata l’importante sinergia tra industria e professionista, sinergia che Leone ha confermato con la presentazione della linea OKOrthodontics for Kids: una selezione di prodotti dedicati ai piccoli pazienti, nata per agevolare il medico ortodontista nella scelta della terapia.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO