CONDIVIDI
1. Scala per valutare il dolore di Wong Baker Faces.

L’impatto della strategia della distrazione sul dolore e l’ansia durante il trattamento dentale in bambini tra i 4 e i 6 anni: studio clinico randomizzato controllato.
The impact of virtual reality distraction on pain and anxiety during dental treatment in 4-6 year-old children: a randomized controlled clinical trial.
Aminabadi NA, Erfanparast L, Sohrabi A, Oskouei SG, Naghili A. J Dent Res Dent Clin Dent Prospects 2012;6(4):117-24.

Il trattamento dentale dei piccoli pazienti richiede specifiche strategie di gestione per ridurre il loro disagio. Proponiamo uno studio clinico da cui emerge l’efficacia dell’utilizzo di occhialini di realtà virtuale (tecnica VR).

L’obiettivo di questo studio è quello di valutare se la metodica di distrazione del paziente pediatrico è efficace nel ridurre il dolore e l’ansia in aggiunta alle tradizionali strategie di comportamento nella gestione del piccolo paziente durante le procedure in ambito odontoiatrico.

Il dolore e l’ansia sono sensazioni spiacevoli che sono associate a traumi reali o possibili. Diverse strategie di gestione sono state proposte per ridurre il disagio durante il trattamento dentale nei bambini e sono principalmente divise in due grandi categorie. La prima consiste in tecniche comportamentali, tra cui quella del “raccontare-mostrare-fare”, la distrazione, l’ispirazione, la modellazione e l’ipnosi. La seconda categoria consiste in tecniche farmacologiche. Questo studio clinico singolo cieco cross-over è stato effettuato presso il Dipartimento di Odontoiatria Pediatrica di Tabriz, Università degli Studi di Scienze Mediche. I 120 bambini partecipanti, tra i 4-6 anni di età, sono stati sottoposti a cure dentarie presso il Dipartimento di Pediatria e Odontoiatria di Tabriz da novembre 2011 fino a marzo 2012. I piccoli pazienti privi di precedenti di disturbi d’ansia sono stati divisi casualmente in due gruppi, ognuno composto da 60 bambini. Lo studio consisteva di 3 sedute consecutive. Durante la prima visita è stata effettuata in entrambi i gruppi la fluoruro- terapia. Nelle sessioni successive i gruppi hanno ricevuto trattamenti di restauro, con e senza occhiali di realtà virtuale, con modalità di studio randomizzato in singolo cieco cross-over. Alla fi ne di ogni sessione è stata valutata la gravità del dolore dei soggetti con la scala Wong Baker Faces Rating Scale (Figura 1) e lo stato d’ansia è stato misurato con la versione Volti della Modifi ed Anxiety Scale Child Dental (MCDAS). I risultati ottenuti dagli Autori in questo studio hanno mostrato una diminuzione significativa nella percezione del dolore (p <0.001) e dello stato di ansia (p <0,001) con l’uso di occhialini di realtà virtuale (tecnica VR) durante il trattamento dentale nei piccoli pazienti.

Implicazioni cliniche
Dai risultati ottenuti in questo studio si può concludere che grazie alla sua efficacia la tecnica VR può essere utilizzata anche in altre procedure dentali più invasive per i piccoli pazienti, quali le estrazioni e le pulpotomie.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO