Il destino dello specialista nella professione odontoiatrica

269

«Nel mondo contemporaneo è in atto un venir meno del significato “individuale” del termine “professione”. La professione diventa sempre più un problema che riguarda l’organizzazione di più specialisti che devono trovare il modo di organizzare il proprio lavoro. È per questa ragione che il termine “professione” sta finendo per assumere sempre più un significato sociale e politico».

A dirlo è Massimo Cacciari, filosofo, intellettuale e politico, professore emerito della Facoltà di Filosofia, Università Vita-Salute San Raffaele, intervenuto a Cernobbio lo scorso 12 maggio 2018, al VII Workshop di Economia in Odontoiatria (WEO) promosso dall’Associazione nazionale dentisti italiani (Andi).

In questa videointervista spiega come stanno evolvendo nel mondo contemporaneo le professioni. La specializzazione nel mondo delle professioni sanitarie, spiega Cacciari, è un fenomeno inarrestabile che tuttavia deve essere governato, affinché lo specialista realizzi a pieno la propria funzione di specialista: un professionista in grado di dialogare con gli altri specialisti e ricomporre l’unità del paziente, soggetto che non può essere riducibile a un singolo organo (di cui si occupa lo specialista), ma a un intero, cioè alla persona con cui il medico e l’odontoiatra hanno a che fare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here