DM_il dentista moderno_Consapevolezza degli effetti del fumo sulla salute orale un'indagine italiana

Il fumo aggrava la sintomatologia della parodontite e aumenta il rischio di complicanze, rendendo più difficile curarla. È quanto emerso da uno studio condotto in Norvegia da Ystein Fardal e Gerard Linden, della School of Medicine Dentistry and Biomedical Science, Queen’s University, Belfast, che è stato presentato al 43°Congresso della Società Indiana di Parodontologia in India, a inizio ottobre, e sarà pubblicato sul Journal of Periodontology.

Lo studio si è concentrato sulle spese che i fumatori devono sostenere per le cure della parodontite, che proprio per le varie complicanze risultano essere più elevate anche del 70% rispetto a quelle di un non-fumatore (nel caso di “fumatori forti”, ovvero 20-40 sigarette al giorno).

Se si smettesse di fumare, però, i soldi risparmiati sarebbero sufficienti a coprire l’intera terapia odontoiatrica. Infatti, durante lo studio è stato calcolato che, se chi fuma 40 sigarette al giorno smettesse anche solo per poco più di 3 anni, risparmierebbe i soldi necessari a coprire le spese delle cure parodontiche per il resto della propria vita.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here