Home Autori Articoli di redazione

redazione

1329 ARTICOLI 21 Commenti
Il dente trattato endodonticamente diviene più delicato ed è maggiormente esposto a fratture e complicanze. L'obiettivo di un trattamento è la risoluzione della problematica contingente e, allo stesso modo, il ripristino della futuribilità del dente malato. La restaurativa post-endodontica rimane un oggetto di dibattito importante, soprattutto nelle sedi frontali, laddove è particolarmente rilevante un terzo target, ovvero il ripristino dell'anatomia dentale e, con essa, della normale estetica.
Cristiano Tommasi, Associato presso il dipartimento di Parodontologia all'Università di Göteborg (Svezia) e membro della Società Italiana di Parodontologia e Implantologia (SIDP) intervistato dall’Ansa, ha parlato delle correlazioni che intercorrono tra sinusite e problemi odontoiatrici. Tra le cause principali...
I siti interprossimali rappresentano una delle sedi a maggior rischio di infiltrazione cariosa. Il gruppo di lavoro di Pokhojaev ha proposto recentemente un interessante studio dei meccanismi di logoramento delle superfici interprossimali, che si trovano esposte alle forme masticatorie ma anche alla pressione dei tessuti molli e a diversi altri stimoli meccanici, oltre, naturalmente, al contatto con l'elemento adiacente.
La perio-medicine è quella disciplina che studia le possibili correlazioni tra la malattia parodontale e alcune patologie. La ricerca in questo ambito è fra le più sviluppate del settore. Tra le condizioni di maggiore interesse si ritrovano aterosclerosi e...
Spazzolino, dentifricio e filo interdentale sono i tre elementi chiave per la salute della nostra bocca. Il Presidente dell’Associazione Nazionale Dentisti Italiani (ANDI) Carlo Ghirlanda ne ha parlato con Nicoletta Carbone su Radio24 durante il programma “Obiettivo Salute”. Se vuoi...
L'imaging rappresenta il secondo livello della diagnostica della malattia parodontale. L'esame standard è costituito dalla radiografia endorale periapicale: nell'approccio al sospetto di parodontopatia, può essere indicato valutare il quadro dell'intera dentatura attraverso lo status radiografico, da alcuni chiamato anche “panoramica di endorali”.
Il ministro della Salute, Giulia Grillo, ha nominato i 30 membri non di diritto del Consiglio Superiore di Sanità (CSS) che, dopo il loro insediamento, nomineranno il nuovo presidente. Decisamente bassa la presenza femminile, ridimensionata da 14 a 3 donne...
Dal punto di vista clinico, le carie interprossimali presentano criticità sia per quanto riguarda la diagnostica che per quanto concerne la risoluzione susseguente. La sede mal si concilia con la diagnosi precoce, in presenza di lesioni cariose in fase iniziale, vi è ampio dibattito a proposito del ruolo dell'approccio “wait & see” oppure delle moderne procedure minimamente invasive. Queste tematiche e altre ancora verranno considerate in maniera approfondita nel videocorso: "Riabilitazione di II classe: risoluzione di criticità e semplificazione".
Nel segmento più recente di storia delle discipline odontoiatriche, la parodontologia (che ormai comprende a tutti gli effetti anche l'implantologia) rappresenta forse l'ambito maggiormente soggetto a innovazioni, sia per quanto riguarda le basi teoriche (basti pensare alla nuova classificazione...
I sette componenti del Direttivo dell’Associazione Italiana Odontoiatri (AIO) Roma hanno portato sul camice un fiocco nero in segno di lutto per tutta la settimana, dal 2 al 9 febbraio – giorno della festa di Santa Apollonia, la Patrona...
La CBCT espone l'odontoiatra prescrittore – e, in alcuni casi, diretto esecutore – dell'esame alla possibilità di ritrovare reperti diagnostici inattesi o comunque non correlati alla motivazione per la quale lo stesso era stato richiesto. Ciò obbliga il professionista a considerare la necessità di sottoporre il paziente a valutazioni legate a tali possibili scoperte,..
Dopo diversi mesi, l’Associazione Nazionale Dentisti Italiani torna a parlare del caso Previmedical. «In nome e per conto degli associati ANDI che hanno in esecuzione con Previmedical Spa i contratti in oggetto, facciamo presente che persiste la Vs. morosità per...
Il razionale attuale con cui viene condotto il procedimento consiste nella stimolazione chimica del tessuto e nella facilitazione della formazione di dentina riparativa. Al di là degli studi istologici, la procedura ha beneficiato indiscutibilmente dell'evoluzione dei materiali.
I protocolli di implantologia postestrattiva stanno incontrando grande interesse da parte dei clinici, in quanto permettono una riduzione dei tempi operativi, di attesa e del numero di interventi. È auspicabile poter individuare nel corso del planning preoperatorio i fattori che possono condurre a complicanza, di modo da poterli approcciare in via preventiva.
Mercoledì 30 gennaio, il Presidente dell’Associazione Nazionale Dentisti Italiani (ANDI) Carlo Ghirlanda ha rilasciato una ricca intervista in diretta su Facebook con Obiettivo Salute – Radio 24, durante la quale ha parlato di benessere e salute orale e ha...
Ci sono novità per quanto riguarda il progetto “Resto al Sud”, promosso dalla Legge di Bilancio 2019, che si propone di incoraggiare lo sviluppo di imprese locate nel Mezzogiorno. Tra gli elementi di interesse, un’estensione che include anche le...