Home Autori Articoli di redazione

redazione

1256 ARTICOLI 21 Commenti
Tra le innovazioni tecnologiche che hanno caratterizzato il segmento contemporaneo di storia dell'odontoiatria, il laser ricopre certamente un ruolo importante, tanto dal punto di vista scientifico quanto sul piano clinico. Questa breve trattazione ha selezionato alcuni studi che ne...
Giuseppe Teofili, Consigliere ANDI Onlus, e Carlo Ghirlanda, Presidente Nazionale ANDI, parlano di odontoiatria sociale e della necessità di avere un appoggio maggiore da parte dello Stato nella rubrica di Rai News 24 “Basta la salute”, andata in onda...
Se lo scaling e root planing costituisce la prima e irrinunciabile linea terapeutica nella malattia parodontale, diversi protocolli, poi, prevedono la somministrazione di varie terapie adiuvanti, e in letteratura si è molto dibattuto anche sull'impiego della terapia antibiotica nella convenzionale forma sistemica. Quali sono le evidenze scientifiche più recenti?
Le persone affette da diabete hanno una probabilità tre volte superiore di ammalarsi di parodontite, e allo stesso modo chi soffre di parodontite può più facilmente ammalarsi di diabete. È quanto dichiarato dalla SIdP in occasione della Giornata Mondiale del Diabete, il 14 novembre, quando anche gli odontoiatri scenderanno in piazza per partecipare a iniziative di corretta informazione del cittadino.
Seppure molto specialistico, il tema delle tecnologie adesive è meritevole di approfondimento in quanto, da una parte, la metodica adesiva, dopo aver rivoluzionato l'odontoiatria conservativa, sta acquisendo un ruolo predominante anche nella restaurativa indiretta, ma, dall'altra, si è acquisita grande consapevolezza per quanto riguarda il problema delle "second caries", il cui peso viene considerato clinicamente rilevante quanto quello delle carie primitive.
La perio-medicine è quella disciplina volta a indagare le possibili correlazioni tra la malattia parodontale e alcune fra le patologie sistemiche di maggiore impatto clinico e socioeconomico. Essa rappresenta uno degli ambiti di ricerca fra i più stimolanti in...
Un nuovo modo di aggiornarsi nato dalla collaborazione tra Il Dentista Moderno ed Osteocom che risponde ad un nuovo metodo di concepire l’alta formazione e l’aggiornamento professionale, in relazione alla sempre più rapida evoluzione delle dinamiche tecnologiche e al...
Le catene low cost sono tornate al centro dell’attenzione grazie a un servizio andato in onda la settimana scorsa in prima serata su Report, Rai3. Durante il programma si è parlato molto di odontoiatria moderna e delle “insidie” che...
La detersione canalare e la rimozione di detriti costituisce un prerequisito fondamentale ai fini del successo di un ritrattamento endodontico. Per rimuovere la guttaperca, materiale peculiare per aspetto e consistenza, sono stati proposti diversi protocolli, alcuni dei quali prevedono l'impiego di solventi.
Durante il 106° Congresso Mondiale della Federazione Dentale Internazionale (FDI), tenutosi a Buenos Aires, il delegato italiano Enrico Lai – National Liaison Officer dell’Associazione Italiana Odontoiatri (AIO) – è stato eletto membro dell’Education Committee. La FDI raggruppa oltre un milione di iscritti attivi in tutto il mondo, in oltre 200 associazioni nazionali del dentale ­– inclusi i sindacati italiani AIO e ANDI.
In occasione del Workshop del 2017 a Madrid, l’International Diabetes Federation (IDF) e la European Federation of Periodontology (EFP), in partnership con Sunstar, hanno lavorato a linee guida per medici, dentisti e pazienti con diabete e/o parodontite al fine di diffondere la consapevolezza sulla necessità di una gestione multidisciplinare alla malattia. Impegno che continua attraverso workshop, tavoli di lavoro ed eventi sul territorio, come il corso “Diabete: una patologia condivisa”, in programma a Milano il 17 novembre 2018.
Il fumo aggrava la sintomatologia della parodontite e aumenta il rischio di complicanze, rendendo più difficile curarla. È quanto emerso da uno studio condotto in Norvegia da Ystein Fardal e Gerard Linden, della School of Medicine Dentistry and Biomedical...
L'uso delle sistematiche di otturazione canalare "carrier-based guttapercha", ovvero costituite da un'anima in plastica e rivestite da guttaperca, forse poco amato dai puristi dell'endodonzia, continua a trovare popolarità tra i professionisti in virtù della sua facilità d'uso. Alcuni studi ne incoraggiano l'impiego clinico. D'altra parte, è normale che una quota di questi trattamenti, come del resto avviene nel caso di qualsiasi altra metodica, richieda di essere riapprocciata endodonticamente.
Nell'ambito dell'approccio alle patologie osteolitiche vi è oramai grande consapevolezza da parte degli implantologi per quanto concerne i pazienti in corso o in esito di trattamento con farmaci bifosfonati. Sono disponibili protocolli affidabili nella prevenzione e, qualora essa si renda necessaria, nelle gestione della complicanza più grave tra quelle contemplate, l'osteonecrosi dei mascellari connessa con la chirurgia implantare.
Il presidente nazionale ANDI Carlo Ghirlanda, intervistato da Il Sole 24 Ore, parla della sanità integrativa e della difficile situazione in cui si trovano molti dentisti italiani a causa delle complicate pratiche di rimborso relative alle prestazioni effettuate in convenzione.
L'applicazione di minimpianti costitusce un'opzione facilmente percorribile nell'uprighting di molari inferiori inclinati o inclusi. Una revisione sistematica, recentemente apparsa su Progress in Orthodontics, è dedicata alle indicazioni di questa metodica alternativa.