CONDIVIDI
Luigi Paglia, nuovo presidente della Sioi, al XIX Congresso nazionale della Sioi, insieme con un gruppo di giovani odontoiatre dell’Istituto Stomatologico Italiano, dove Paglia è responsabile del Dipartimento di Odontoiatria materno-infantile

Si è concluso il 2 dicembre 2017 il XIX Congresso nazionale della Società italiana di odontoiatria infantile (Sioi) che dopo 28 anni è ritornato a Pisa. “Condividere”, il titolo del congresso promosso da Maria Rita Giuca, professore ordinario di Malattie odontostomatologiche presso l’Università di Pisa e presidente uscente della Sioi, che ha passato il testimone a Luigi Paglia, responsabile del Dipartimento di Odontoiatria materno-infantile dell’Istituto Stomatologico Italiano (ISI), nonché condirettore de Il Dentista Moderno ed editor in chief dell’European Journal Pediatric Dentistry, unica rivista italiana con IF in campo odontoiatrico.

«Un congresso così non lo vedevo da tempo», dice Paglia che dal 1° gennaio assumerà l’incarico di presidente della Sioi per il biennio 2018-2019, «oltre mille i partecipanti, per la maggior parte giovani: è stata questa la grande novità. Giovani che hanno mostrato grande entusiasmo per i temi trattati e per il modo con cui abbiamo voluto “condividere”, come recita il titolo del congresso appunto, il sapere intorno a questa branca dell’odontoiatria, l’odontoiatria infantile che evidentemente interessa sempre i giovani e questo per noi è motivo di grande soddisfazione».

Una condivisione che ha coinvolto tutta l’equipe: i workshop, infatti, erano indirizzati agli odontoiatri, ma anche agli assistenti di studio odontoiatrico e agli igienisti dentali, perché solo rendendo “complice” l’intera squadra impegnata nella cura del bambino è possibile ottenere i risultati attesi. «A dire il vero, altre società scientifiche, come Aiop (Accademia italiana di odontoiatria protesica) e Sidp (Società italiana di parodontologia e implantologia) hanno già sperimentato questo modello», dice Paglia, «ma per noi è stata la prima volta, grazie all’impulso dato da Maria Rita Giuca che in questo suo mandato ha saputo coinvolgere insieme al professor Roberto Gatto anche le sezioni regionali di Sioi in un modo esemplare e molto puntuale che sarà difficile eguagliare».

L’interessante lectio magistralis della past president Raffaella Docimo, “L’importanza di indossare il sorriso”, ha aperto con il giusto pathos i lavori e indicato sin da subito il livello del congresso. Dal punto di vista scientifico, sono state diverse le ricerche presentate. «Forse la più interessante, illustrata da un gruppo di giovani odontoiatri», dice Paglia, «riguarda le problematiche parodontali nel bambino: lo studio illustrato nel corso del congresso conferma i dati epidemiologici già noti, suggerendo la necessità di non abbassare la guardia su questa patologia che a volte è un po’ sottostimata».

Molti poi i temi congressuali sviluppati: dalla chirurgia orale pediatrica alla patologia orale, dall’approccio ai difetti dello smalto alle problematiche parodontali, per finire con l’ortodonzia precoce e la traumatologia dento-alveolare, temi trattati con l’attenta regia del responsabile scientifico della Società, il professor Giuseppe Marzo.

Commovente, infine, il saluto del professor Damaso Caprioglio, infaticabile promotore della SIOI, allo scomparso professor Giuliano Falcolini.

La Sioi che vedremo nel prossimo biennio sarà coerente con quanto realizzato dal consiglio direttivo uscente, con una novità. «Vorrei realizzare un progetto di comunicazione, di respiro nazionale, rivolto al pubblico», dice Paglia, «affinché le tematiche principali, che noi addetti ai lavori ben conosciamo, raggiungano anche i genitori dei nostri piccoli pazienti. L’idea è nata per contrastare le notizie fasulle che oggi circolano in rete, ma anche quelle veicolate attraverso la pubblicità, non sempre corrispondenti alla realtà delle cose, cioè ai dati della letteratura. Credo che una società scientifica abbia il dovere di impegnarsi su questo fronte, promuovendo il sapere scientifico anche al di fuori dei canali tradizionali, senza dimenticarsi di coinvolgere il mondo medico nella sua interezza, perché per noi, per esempio, il pediatra può essere un grande alleato. È quanto mi impegno a realizzare nel prossimo biennio come presidente della Sioi, con l’aiuto dell’intero direttivo: una squadra che ho concepito mettendo insieme un gruppo di liberi professionisti, con una vasta rappresentanza di colleghi universitari, un modo per valorizzare i due mondi, a volte un po’ distanti tra loro, e per offrire il meglio di ciascuno al nostro piccolo paziente».

Il nuovo consiglio direttivo della SIOI

Resteranno in carica due anni, dal 1° gennaio 2018 e fino al 31 dicembre 2019 i nuovi vertici della Società italiana di odontoiatria infantile, così costituiti:

Presidente: Luigi Paglia

Vice-Presidente: Gianmaria Ferrazzano

Tesoriere: Gianni Gallusi

Segretario: Claudia Caprioglio

Consiglieri: Elena Giannotti, Matteo Beretta, Stefano Cianetti, Patrizia De Fabianis, Angela Galeotti, Isabella Gozzi e Domenico Tripodi.

Probiviri: Giorgio Alberti, Roberto Gatto e Maria Rita Giuca

Revisori dei Conti: Vitantonio Lacarbonara, Sara Arcari e Stefano Mummolo

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO